(IN) Netweek

MILANO

Chi abusa di bimbi e anziani deve marcire in galera L’amico del popolo di Roberto Poletti

Share

La Camera approva l’utilizzo di telecamere a circuito chiuso negli asili e nelle strutture socio-sanitarie. Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Le richieste disperate dei genitori e parenti delle vittime di certi vergognosi soprusi finalmente ottengono una risposta.

Ne abbiamo sentiti troppi di casi dove bambini che non volevano la pappa venivano presi a schiaffi. Dove gli anziani, in preda all’orrore della demenza senile, si rifiutavano di “obbedire” agli inservienti nel prendere le medicine. E anche lì giù sberle. Roba da voltastomaco.

Ora, però, uno spiraglio. O forse un contentino. Perché sì, ci saranno le telecamere in queste strutture. Ma saranno totalmente inutili finché in Italia assisteremo a una giustizia debole con questi veri e propri delinquenti. Non basta riprendere quello che succede. Ci vogliono anche delle conseguenze. Bisogna prendere questa gente e mandarla in galera. Buttando via la chiave. Con buona pace dei finti buonisti, come i 22 deputati contrari di Sinistra Italiana e i 69 astenuti del M5S alla votazione, che non si indignano di fronte a questo scempio, dramma invendicato di tantissime famiglie italiane. Bravi, mettete le telecamere. Ma poi mettete anche in galera questi criminali. Senza se e senza ma.

Leggi tutte le notizie su "iN Manerbioweek"
Edizione digitale

Autore:plt

Pubblicato il: 28 Ottobre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.