(IN) Netweek

MILANO

Miglioriamo il servizio ferroviario Trenord: più attenzione al cliente Scrivi a ilgovernatorerisponde@netweek.it

Share

Egregio governatore Maroni, premetto che sono una fautrice dei mezzi pubblici. Utilizzo la stazione ferroviaria di Paderno Robbiate, sulla tratta Milano-Bergamo: una delle più disastrate. Treni vetusti, carrozze sporche, sedili rotti. I ritardi sono all'ordine del giorno: pago il biglietto e ho il diritto di arrivare in orario! Le sottopongo anche il problema della tratta Sondrio-Milano Centrale: il treno 2549 dal 12 settembre non ferma più a Carnate Usmate. Con quale logica è stata presa questa decisione, visto che a Carnate salivano numerosi passeggeri?

Linuccia - Verderio

Gentile Linuccia, intanto Le vorrei dire che Regione Lombardia si sta impegnando a fondo per migliorare sempre di più il trasporto su ferro. Molti investimenti sono fatti in questi anni da quando sono presidente della Lombardia e molti altri verranno comunque messi in essere in un prossimo futuro. Per quanto riguarda il suo problema la informo che dal 12 settembre il treno 2549, il primo treno che parte al mattino da Sondrio, è stato velocizzato per poter arrivare in Centrale alle 6.40, in orario utile per le coincidenze con molti treni nazionali. Per le stazioni tra Lecco e Carnate sono state inserite 4 nuove corse, di cui una al mattino presto che consente di arrivare a Milano Porta Garibaldi, anch'essa destinazione molto richiesta. La stazione Centrale di Milano è raggiungibile cambiando treno a Monza. Si tratta di un piccolo sacrificio, necessario per rendere disponibili maggiori possibilità e combinazioni per spostarsi in treno.

Caro presidente, non è vero che in Trenord va tutto bene. Provi a contattarli, se ci riesce. Provi a cercare le opzioni per i disabili (1-4), dopo aver passato intere mattinate a cercare di parlare con qualcuno. Non risponde nessuno. Per non parlare dei ferrovieri, ne ho visti con i pantaloni più strani, che ovviamente non fanno parte della divisa. Ma i dirigenti di Trenord non si accorgono e non provvedono nei confronti di queste persone?

Antonio - Milano

Gentile Antonio, la sua preziosa segnalazione non sfuggirà all’amministratore delegato di Trenord, che, dell'attenzione al cliente sta facendo una vera e propria questione d'azienda, sia che interessi il tempo di attesa al telefono sia come il personale si presenta in servizio su tutti i treni che prestano servizio nella nostra regione. E proprio in virtù di questa attenzione, da qualche mese è disponibile il numero di telefono 800.210.955, gratuito e dedicato esclusivamente ai viaggiatori con disabilità o a ridotta mobilità. Non tutto va bene, è vero, ma molto si sta facendo, anche grazie al prezioso contributo delle segnalazioni come la sua.

Leggi tutte le notizie su "iN Manerbioweek"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 04 Novembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.